Anukalana Yoga

“Lo Yoga è per l’uomo e non l’uomo per lo Yoga”

Il termine Anukalana significa “Integrazione“.
Anukàlana non è un metodo o stile di yoga, ma bensì un “approccio” allo yoga sviluppato da Jacopo Ceccarelli attraverso un atteggiamento di apertura mentale e sociale.
Anukàlana integra discipline che hanno scopi e principi comuni come lo Yoga, il Tai Chi, il Qi Gong e la Danza, dando vita ad una pratica che permette di ottenere benefici su vari livelli simultaneamente.

Il respiro viene usato come veicolo per stimolare la circolazione energetica verso movimenti naturali e spontanei volti allo sviluppo della consapevolezza.
I movimenti morbidi e fluidi sono alla base della pratica e vengono integrati nell’ insegnamento in modo graduale, mentre le asana non sono considerate un traguardo, ma bensì una parte del viaggio in cui l’allievo può sperimentare il corpo verso l’apertura, l’accettazione dei propri limiti e la scoperta delle proprie risorse latenti che aspettano solo di essere sfruttate.

Lo scopo ultimo è il raggiungimento di uno stato di integrità, di consapevolezza, in cui le varie parti del corpo e della mente sono riunite per favorire un’esperienza di completezza e pienezza, base indispensabile per l’autorealizzazione.

Benefici fisici
  • Immediato sollievo alle articolazioni e alle giunture: ginocchia, spalle, colonna vertebrale..
  • Migliora il funzionamento di organi e apparati in particolare il sistema nervoso
  • Si attiva la forza di autoguarigione dell’organismo aumenta l’energia vitale
  • Aumento agilità e coordinazione
  • Sensazione di benessere diffusa in tutto il corpo
Benefici mentali
  • Una meditazione in movimento
  • Presenza mentale e centratura
  • Maggior percezione delle risorse interiori
  • Senso di omogeneità e integrità
  • Rilassamento profondo
Controindicato se ..
  • praticato “fai da te” soprattutto se sei principiante 
  • ridotto e depotenziato a stretching e ginnastica.

Gallery

Condividi!!!